Possedere una piscina è un comfort senza paragoni. Quando si decide di installare una vasca nella propria abitazione, però, è importante valutare bene tutte le opzioni a disposizione, per conoscere i pro e i contro di ciascuna e compiere la scelta migliore. Le piscine in cemento armato sono sicuramente una valida alternativa. Scopriamo, allora, quali possono essere i vantaggi di una vasca in muratura, perché sceglierla e in che modo occuparsi del suo mantenimento durante i mesi invernali.

Come costruire una piscina in cemento?

Le piscine in cemento armato sono una tipologia di vasca molto diffusa. Si tratta, senza dubbio, di un’opzione caratterizzata da robustezza e flessibilità, soprattutto quando si desidera una struttura su misura, con una forma irregolare o si vuole personalizzare la dimensione e il rivestimento della propria vasca.

La costruzione di una piscina in cemento armato prevede intensi lavori di realizzazione. Si indicano di seguito le fasi da seguire per realizzare una vasca in cemento armato:

  1. scavo e preparazione del terreno: dopo aver individuato il punto in cui si vuole costruire la piscina, bisogna effettuare lo scavo. Solo poi si procede trattando e preparando il terreno, così che questo possa supportare l’impianto;
  2. creazione della base, dei lati e della scala: si procede poi definendo la struttura della vasca e quindi andando a creare prima la base e solo in seguito i lati e la scala. In questa fase si fa una prima gettata di cemento; 
  3. creazione del locale tecnico: si va a delineare una zona in cui custodire l’impianto di filtraggio e di pulizia della vasca. Tale locale deve essere facilmente accessibile per garantire la manutenzione;
  4. definizione di bordi, nicchie e bocchette: si vanno a definire e creare tutti i dettagli della struttura;
  5. rivestimento interno: a questo punto si personalizza la vasca con il rivestimento interno, scegliendo lo stile che si preferisce.

Solo dopo aver concluso queste cinque fasi si può riempire e cominciare a utilizzare la propria piscina in cemento armato.

Quanto costa costruire una piscina in cemento armato

La costruzione di una piscina in cemento armato richiede tempi lunghi e costi elevati. Infatti, non si tratta di acquistare un prodotto standard, ma di realizzare un progetto su misura e di adattare il proprio giardino per accogliere l’impianto. I fattori che condizionano il prezzo sono davvero tanti – come la dimensione, la forma, la profondità, i comfort e la personalizzazione – per questo è difficile definire a priori una stima precisa della spesa. In generale, si stima che per realizzare una piscina in cemento armato servono dai 15.000€ ai 20.000€. Un investimento elevato, a fronte del quale si può realizzare una struttura su misura e personalizzata in ogni dettaglio.

piscine-in-cemento-armato-muratura

Come rivestire una piscina in cemento

Le piscine in cemento armato hanno diversi vantaggi, tra i quali spiccano la versatilità e flessibilità della struttura. Si tratta, infatti, dell’unica vasca che consente di scegliere una dimensione e una forma al di fuori degli standard. Quando si decide di installare nell’abitazione una piscina in muratura gli step da seguire sono diversi: si comincia dagli scavi e dalla preparazione del terreno, si prosegue poi con la creazione della base, dei lati della vasca, della scaletta e di eventuali bocchettoni. Solo in seguito, dunque, si passa alla scelta e alla creazione del rivestimento. A tal proposito, le vasche in muratura sono adatte a tutti i materiali, dalla membrana armata alle pietre.

Le piscine in cemento armato consentono di scegliere tra diverse tipologie di rivestimento, a seconda delle preferenze. Si può, infatti, ricoprire l’intera superficie con le piastrelle, o addirittura si può scegliere di utilizzare la tecnica del mosaico e di ricreare diverse forme, originali disegni ed effetti particolari sul fondale. Questi effetti sono ben visibili quando si osserva la vasca dall’esterno e concorrono a creare un’atmosfera piacevole anche quando ci si immerge.

Le piscine in cemento armato offrono il vantaggio di poter essere personalizzate attraverso il rivestimento. Dunque, anche il colore del materiale cambia in base alle preferenze. Esistono coperture con una colorazione tendente all’azzurro, al verde acqua oppure anche al bianco. Per i più tradizionalisti, inoltre, è possibile rivestire la struttura con il PVC, un risultato sicuramente meno d’impatto del mosaico, ma altrettanto efficiente e di qualità.

Piscina in cemento armato: pro e contro

I vantaggi di una piscina in cemento armato – nonostante i tempi lunghi e i costi elevati – sono diversi. Si ricordano di seguito alcuni pro di una vasca di questo tipo:

  • personalizzazione: le piscine in cemento sono su misura e per questo c’è un ampio margine di personalizzazione. Si può scegliere la forma, la dimensione e quali comfort incorporare;
  • estetica elegante: si parla di soluzioni molto eleganti, perché si integrano perfettamente nel giardino donando un tocco in più.

Prima di effettuare l’acquisto è anche importante valutare gli svantaggi, in tal senso si ricordano i 3 contro principali:

  • costi elevati: i materiali per la costruzione e la manodopera necessaria implicano una spesa elevata;
  • tempi lunghi: la costruzione e la realizzazione della piscina avviene direttamente sul posto e questo condiziona molto i tempi. In media ci vogliono almeno 90 giorni;

garanzia limitata: mediamente la garanzia di una vasca in cemento è di 10 anni, un tempo ridotto rispetto alle tecniche di costruzione.

rivestimento-piscine-cemento-armato

Quale copertura per la piscina in cemento armato?

Coprire la propria piscina in cemento armato è fondamentale. Scegliere la giusta copertura significa fare in modo che le condizioni della vasca rimangano ottimali per lungo tempo. Di fatto, il giusto rivestimento è in grado di mantenere stabile e costante la temperatura dell’acqua e anche di tutelare la struttura dai diversi agenti atmosferici, soprattutto nella stagione invernale. Si ha, quindi, la possibilità di ridurre al minimo gli interventi di manutenzione straordinaria e anche di godersi la propria piscina in muratura quando le temperature si abbassano.

In alcune circostanze, soprattutto quando si tratta di piscine in cemento, c’è la possibilità di coprire la piscina anche in modo automatico, evitando che il calore si disperda e mantenendo la temperatura sempre costante e gradevole. Un grande vantaggio, che consente di contenere le spese di manutenzione periodica e giornaliera e che offre la possibilità di usufruire della propria vasca anche quando il clima diventa più freddo. 

Abritaly è leader nel settore delle coperture per piscine. La grande professionalità e conoscenza della materia consente al team di realizzare progetti di altissima qualità e adatti a tutti i tipi di piscine, incluse quelle in cemento armato. Pioggia, grandine e neve, ma anche fulmini, alghe, batteri e foglie non saranno più un problema scegliendo la copertura più adatta. Sono disponibili coperture Comfort o Relax e, grazie a una consulenza di alto livello con tecnici specializzati, si può prendere la decisione migliore, adottando la soluzione più adatta alle necessità, al budget e ai desideri di ciascuno. I prodotti Made in Italy e i materiali di grandissima qualità, combinati con la professionalità e l’attenzione prestata dagli esperti, garantiscono un ottimo risultato.

Fonti: