La piscina interrata in giardino aumenta il valore di un’abitazione e migliora la qualità del tempo che si trascorre con la propria famiglia. Per questo motivo, è opportuno prendersene cura e mantenerla al meglio, valutando le detrazioni fiscalipreviste per gli interventi sulla piscina. Le piscine interrate, infatti, fanno parte del nucleo abitativo e, di conseguenza, i costi sostenuti per la sua manutenzione possono essere soggetti ad agevolazioni fiscali.

La legge di Bilancio 2020 ha riconfermato anche per quest’anno le detrazioni fiscali al 50% per le ristrutturazioni edilizie, all’interno delle quali rientrano gli interventi sulle piscine. Infatti, se si desidera rinnovare la propria piscina o anche solo aumentarne il comfort attraverso accessori come le coperture, è opportuno intervenire con lavori di ristrutturazione per migliorarne la performance e il design e, al tempo stesso, godere della detrazione fiscale per la piscina.

Ristrutturazione piscina: detrazione

La piscina interrata è parte integrante di un’abitazione e, per questo, può godere pienamente delle agevolazioni fiscali dedicate ai lavori di ristrutturazione. All’interno di questa categoria sono inclusi sia interventi funzionali che di natura estetica con il solo requisito che riguardino una piscina già esistente e non da costruire.

I lavori relativi alla ristrutturazione di una piscina, infatti, rientrano a pieno titolo nelle detrazioni previste dall’IRPEF, recentemente innalzate al 50% con un tetto massimo di spesa di 96.000 € per le spese effettuate dal 26 giugno 2012 al 31 dicembre 2020. Dal 1 gennaio 2021, invece, si tornerà al regime ordinario con una detrazione al 36% e un tetto massimo di spesa pari a 48.000 €.

In particolare, è possibile suddividere le tipologie di interventi che rientrano nella detrazione al 50% in tre categorie:

  1. Ristrutturazione estetica: si tratta di lavori che hanno l’obiettivo di abbellire la piscina come l’installazione di un particolare sistema di illuminazione, l’inserimento di comfort come l’idromassaggio oppure la sostituzione del rivestimento della pavimentazione;
  2. Ristrutturazione funzionale: in questa categoria rientrano i lavori volti ad incrementare l’efficienza della piscina come particolari interventi per la disinfezione dell’acqua o innovativi sistemi di riscaldamento della vasca;
  3. Ristrutturazione impiantistica: come suggerisce il nome stesso, si tratta di lavori che intervengono a livello di impianto come la modifica di sistemi di filtrazione o di accessori per la piscina (bocchette o skimmer).
Copertura a tapparella per piscina

Copertura piscina: detrazione fiscale

Oltre al Bonus ristrutturazioni, è possibile usufruire anche del cosiddetto Ecobonus: una tipologia di agevolazione fiscale che garantisce uno sconto sulle spese di ristrutturazione con l’obiettivo di migliorare l’efficienza energetica di uno spazio o edificio.

In base all’entità del lavoro è possibile distinguere tra una ristrutturazione globale che include interventi quali il rinnovamento dell’intera struttura - in caso si volesse ampliarne le dimensioni o cambiarne la forma - e una ristrutturazione parziale che riguarda solo una componente della struttura. L’installazione di una copertura per piscine rientra a pieno titolo tra i lavori di ristrutturazione parziale volti a modificare i caratteri preesistenti e a valorizzare l’estetica della piscina.

Per quanto riguarda il bonus di riqualificazione energetica, la detrazione fiscale è prevista nella misura massima del 65% per l’acquisto e la posa di coperture per piscina. Le spese devono essere sostenute nel periodo compreso tra il 1 gennaio e il 31 dicembre 2020.

All’interno della detrazione per telo copripiscina vengono incluse tutte le spese necessarie per svolgere i lavori come le spese di acquisto dei materiali e di posa.

Per richiedere la detrazione copertura piscina occorre effettuare i pagamenti dei lavori con bonifici bancari o postali parlanti in cui specificare:

  • Codice fiscale del beneficiario della detrazione;
  • Codice fiscale o partita IVA di chi effettua i lavori e/o le forniture;
  • Causale del versamento con riferimento alla norma.

Infine, occorre tenere conto che i servizi relativi a interventi di manutenzione della piscina, sia ordinaria che straordinaria, realizzati su edifici residenziali sono soggetti ad un regime agevolato con l’IVA ridotta al 10%. Ciò significa che è possibile sommare l’IVA agevolata alla detrazione fiscale per piscina, risparmiando ulteriormente sul costo complessivo della copertura.

Copertura telescopica piscina rientra nel bonus risparmio energetico

Come affermato in precedenza, l’installazione di una copertura per piscina rientra a pieno titolo negli interventi che possono godere dell’Ecobonus 2020 con tutta una serie di agevolazioni fiscali per interventi su piscine sia pubbliche che private a livello funzionale ed estetico.

In particolare, scegliere di completare la piscina interrata con una copertura telescopica dà la possibilità di usufruire del bonus fiscale al 50% (fino al 65% per le strutture ricettive). Le coperture telescopiche per piscine sono una tipologia di copertura particolarmente versatile che trasforma la vasca in uno spazio utilizzabile sia in estate che durante la stagione invernale. Infatti, la struttura della copertura telescopica crea uno spazio sottostante dove trascorrere il tempo in serenità tutto l’anno.

Grazie alle vantaggiose detrazioni fiscali, è possibile installare con facilità una copertura telescopica sia su piscina privata che nelle strutture ricettive che desiderano ottimizzare al meglio lo spazio a bordo vasca e offrire ai clienti un soggiorno in completo relax.

Abritaly propone una vasta gamma di coperture telescopiche per piscina, pensate appositamente per offrire uno spazio protetto e riparato dai raggi UV e, al tempo stesso, dal design moderno e all’avanguardia. Infatti, il made in Italy è un elemento chiave delle coperture per piscina di Abritaly, caratterizzate da linee minimal perfettamente integrate con il paesaggio circostante.

All’attenzione per il design, si unisce una cura sartoriale per il progetto, seguito da un team di esperti e professionisti dal sopralluogo in loco all’installazione finale della copertura fino alla fase post-progetto con un servizio clienti a 360° pronto a rispondere ad ogni domanda.

Copertura telescopica media per piscina