Avere una piscina privata in giardino è il sogno di moltissimi italiani, specialmente nei mesi più caldi e torridi dell’anno. Una piscina, tuttavia, può essere tanto divertente e rilassante quanto difficile da mantenere sempre limpida e pronta per essere sfruttata da tutti i membri della famiglia.

La soluzione per godersi al massimo la propria piscina senza preoccuparsi di doverla pulire spesso, è affidarsi all’ausilio del robot per piscina: si tratta di uno strumento che igienizza automaticamente le vasche di ogni forma e dimensione adattandosi alla conformazione delle pareti. 

Il pulitore per la piscina è l’alleato perfetto di coloro che non hanno tempo da dedicare alla continua ma doverosa pulizia della propria vasca, che è essenziale per garantirne l’igiene.

Robot per piscina fuori terra

Il robot per piscina può essere considerato un perfetto alleato per mantenere la propria piscina fuori terra adeguatamente igienizzata e pronta all’uso. Infatti, questo tipo di vasca ha dimensioni contenute: supera raramente gli otto metri ed ha le pareti meno robuste rispetto a quelle delle piscine interrate.

Questa caratteristica permette di prendere in considerazione robot piccoli, leggeri e dinamici. Non è necessario, pertanto, che la scelta ricada su pulitori con un cavo estremamente lungo, poiché la superficie che il robot deve coprire durante la pulizia non è poi così ampia. Possono passare in secondo piano anche le funzionalità aggiuntive e particolarmente avanzate, data la semplicità e linearità che caratterizza questa particolare tipologia di piscine.

Costo del robot per piscina

I robot per le piscine potrebbero avere un costo non indifferente, in quanto si tratta di strumenti che permettono di risparmiare tempo ed energia per la pulizia e la manutenzione della piscina.

Inoltre, è opportuno sottolineare che l’investimento iniziale viene notevolmente influenzato dalla tipologia di strumento che si desidera acquistare e dalla qualità dello stesso; allo stesso tempo bisogna tenere a mente che le dimensioni della piscina per la quale si sta acquistando il robot costituiscono un elemento da tenere in considerazione quando si desidera stabilire il costo del robot da piscina. 

È altresì necessario ricordare che l’investimento iniziale in questo dispositivo viene ampiamente ripagato dal tempo risparmiato e dall’efficienza dello strumento. 

Tuttavia, qualora si ritenga superfluo procedere con questo acquisto, è possibile munirsi di una copertura per piscina, uno strumento che sostituisce solo in parte le funzioni svolte dal robot per piscina, ma che permette di godere di numerosi vantaggi. Innanzitutto, si tratta di un elemento fondamentale per garantire la sicurezza di tutti i membri della famiglia: protegge infatti i bambini, ma anche gli animali domestici, da cadute accidentali in piscina.

La copertura permette, inoltre, di proteggere la piscina dalle foglie, dai detriti e dall’azione degli agenti atmosferici. Anche il processo di proliferazione di alghe e batteri viene rallentato: è quindi possibile limitare la manutenzione della propria vasca ed abbattere i costi.

Le coperture permettono infatti di avere la piscina sempre pulita, sicura e pronta all’uso, ogni giorno dell’anno.

Infine, un ulteriore vantaggio della copertura è che questa permette di mantenere costante la temperatura all’interno della vasca. Evitando che il calore si disperda, si riducono i frequenti interventi volti a ripristinare la temperatura ideale dell’acqua e dunque non si incorre in spese aggiuntive.

Robot pulisci piscina

Robot per piscine interrate

Le piscine interrate, al contrario di quelle fuori terra, possono avere una grandezza considerevole, oltre che pareti della vasca decisamente robuste.

Nel momento in cui si vuole individuare il miglior robot per piscine interrate è quindi fondamentale concentrarsi su quelli più avanzati e completi.  Questo permetterà di fare affidamento su un cavo abbastanza lungo da consentire al pulitore di raggiungere agilmente qualsiasi parte della piscina.

È altrettanto importante, però, che il modello scelto presenti un filtro con una capienza adeguata. È infatti fondamentale che questo sia abbastanza grande da permettere di terminare la pulizia senza che ci sia bisogno di svuotarlo più volte.

Un ultimo aspetto da considerare sono le funzionalità avanzate e aggiuntive. Queste permettono di rispondere a tutte le esigenze dei clienti: danno infatti la possibilità di programmare a piacimento il pulitore definendo l’area della piscina da cui iniziare e l’intervallo di tempo tra un ciclo di pulizia e il successivo.

Come funziona il robot da piscina

Il robot per piscine è un aspiratore elettrico capace di lavorare sulle pareti ed il fondo della vasca. Permette di automatizzare l’intero processo di pulizia della piscina privata raccogliendo detriti, sedimenti e alghe.

Grazie all’efficienza della sua prestazione, questo strumento sta diventando sempre più usato e apprezzato.

È bene sottolineare che il robot è totalmente indipendente dalla pompa principale della piscina e dal sistema di filtrazione. Il pulitore ne possiede infatti uno proprio che funge da filtro secondario durante la pulizia della piscina e favorisce la prevenzione dell’usura della pompa del sistema di filtraggio della piscina.

Il prodotto presenta due motori interni. Il primo permette di aspirare l’acqua e filtrarla facendola passare attraverso il sacchetto di filtrazione. Il secondo, invece, viene impiegato per la gestione del movimento delle spazzole sintetiche che permettono di pulire efficacemente le superfici della piscina.

Il robot si muove autonomamente e velocemente all'interno della vasca, ed è in grado di adattarsi in maniera efficace ad ogni parete, così come a tutti i tipi di fondo, anche quelli che presentano angoli, curvature o scalini.

L’offerta dei modelli è decisamente ampia: le numerose caratteristiche e funzionalità permettono quindi rispondere a tutte le esigenze dei clienti.

Alcuni modelli, oltre che essere programmati a piacimento, possono anche essere controllati tramite un apposito telecomando. In questo modo è possibile, ad esempio, decidere quale area della piscina si desidera pulire per prima.

Altri ancora presentano funzionalità avanzate aggiuntive come il controllo della qualità dell’acqua.

Come scegliere il robot per piscina

Quali sono le caratteristiche da considerare per scegliere il miglior modello di robot per piscina? Ecco alcune tra le più importanti:

  • tipo di piscina: è fondamentale considerare questo aspetto poiché esistono modelli di robot adatti alle piscine interrate ed altri adatti alle piscine fuori terra;
  • alimentazione: generalmente i robot sono elettrici e vengono alimentati da un trasformatore posizionato all’interno della piscina da cui parte un cavo che si collega al corpo del pulitore;
  • cavo: la capacità del robot di spostarsi in più direzioni è facilitata dal cavo anti-attorcigliamento che nella maggior parte dei modelli è girevole. La lunghezza del cavo è fondamentale per permettere al robot di coprire l’intera superficie della piscina;
  • motore: la maggior parte dei modelli presenta due motori;
  • filtri e capienza: la potenza di filtrazione, espressa in metri cubi all’ora, varia a seconda del modello, così come la capienza del serbatoio;
  • timer: alcuni modelli dispongono di un timer che permette di programmare i cicli di pulizia ad intervalli di tempo regolari.

In conclusione, è possibile affermare che il robot per piscina costituisce un prezioso strumento per la cura della vasca, sia nel caso si disponga di una piscina interrata sia di una fuori terra, in quanto permette di risparmiare tempo e denaro nella gestione di questo ambiente così importante durante i mesi estivi.

Robot per pulizia del fondo della piscina

Fonti:

https://www.piscinefuoriterra.org/robot-per-piscina-fuori-terra/

https://progetti.piscineaquazzura.com/Piscine/ROBOT-PER-PISCINA-PERCHE-UTILIZZARLI.aspx

https://www.abritaly.eu/coperture-piscine

https://www.toptencasa.it/miglior-robot-piscina/

https://www.blogpiscine.com/migliori-robot-per-piscine-fuori-terra/