La presenza di sabbia sul fondo di una vasca è un problema comune quando si possiede una piscina. Si tratta, però, di una complicazione facile da gestire se si conoscono le procedure e si hanno a disposizione gli strumenti più adatti. Dunque, per rimuovere la sabbia dal fondo della propria piscina ci si può rivolgere a un professionista, oppure si può decidere di svolgere le procedure direttamente in autonomia.

Come pulire il fondo della piscina dalla sabbia

La manutenzione e pulizia di una piscina è estremamente importante, sia che si tratti di una struttura interrata o fuori terra, sia che la stessa sia posizionata al chiuso o esposta agli agenti atmosferici. In generale, quando si inaugura la piscina con l’avvento della stagione calda, è facile notare sul fondo dell’acqua la presenza di detriti e di sabbia. Tale problematica, però, è comune anche nella quotidianità. Infatti, è per tale motivo che diventa importante saperne di più e soprattutto comprendere quali interventi porre in essere per una corretta pulizia del fondo della piscina.

Prima di analizzare le procedure di pulizia, è bene comprendere perché la sabbia si sedimenta sul fondo della vasca. Le motivazioni alla base sono diverse e dipendono dalle circostanze, infatti si differenziano da caso a caso. In generale, il responsabile del problema può essere il sistema filtrante oppure gli agenti atmosferici, quando la vasca si trova all’aperto. In ogni caso, è bene individuare la causa per capire come intervenire: se con un'attenta manutenzione del filtro, oppure limitandosi a rimuovere i sedimenti che vento e pioggia normalmente portano in piscina.

Per eliminare la sabbia dal fondo della vasca si possono utilizzare tre strumenti differenti:

  • spazzola aspirafango: tale scopa viene collegata direttamente allo skimmer, permettendo così alla pompa di azionarsi per aspirare la sporcizia e la sabbia. È uno strumento estremamente efficace per mantenere la vasca sempre pulita e consigliato in caso di sabbia e terriccio. A seconda della dimensione della piscina e della quantità di sporcizia da eliminare, è possibile scegliere tra diverse grandezze e forme;
  • retino: uno strumento estremamente semplice e immediato da utilizzare. Anche in tal caso è possibile scegliere tra tantissimi modelli diversi presenti in commercio. In generale, una trama molto fitta della rete consente di eliminare anche i detriti più piccoli;
  • robot da piscina: si tratta di un dispositivo molto utile per pulire in modo accurato e preciso il fondo della vasca, ma sconsigliato in caso di grandi quantità di sabbia, perché si rischia di sovraccaricarlo. Dunque, è preferibile utilizzare il robottino solo dopo aver rimosso i detriti più grandi e gran parte della sabbia presente; 
  • manico telescopico: si tratta di un dispositivo economico, ma meno preciso ed efficiente di una scopa aspirafango. In ogni caso, rappresenta una valida alternativa se si vogliono contenere i costi, senza rinunciare alla corretta pulizia del fondo della piscina;
  • spazzole per piscina: la pulizia del fondo attraverso una spazzola avviene senza aspirazione, ma solamente sfregando le pareti della vasca per rimuovere lo sporco. Nel caso della sabbia, le spazzole sono molto utili nella fase iniziale, per movimentare i detriti che poi dovranno essere aspirati con cura.

Quando si effettua la pulizia è importante impostare la valvola selettrice sulla funzione di scarico, così da consentire una corretta evacuazione dell’acqua sporca attraverso il canale di scarico, direttamente nel luogo di sfogo. Inoltre, per evitare sprechi di acqua, è consigliato effettuare la pulizia in breve tempo e riempire la vasca oltre il normale livello di galleggiamento, o in alternativa continuare a immettere acqua anche durante la procedura. Si tratta di piccole accortezze essenziali per effettuare un lavoro preciso.

Inoltre, sempre per evitare sprechi, è preferibile raggruppare la sabbia in un unico punto utilizzando la spazzola, e solamente dopo procedere con l’aspirazione. In questo modo si agisce in uno spazio limitato e di piccole dimensioni e diventa più facile pulire con cura il fondo senza lasciare alcun residuo.

fondo-piscina-pulito

Perché si forma sabbia sul fondo della piscina?

Dopo aver visto quali sono gli strumenti adatti e le procedure per un’accurata pulizia del fondo della piscina, è bene comprendere i motivi alla base della sedimentazione di detriti e sabbia sulla superficie della vasca. 

Una prima possibile causa del fenomeno può essere il sistema filtrante: se il filtro a sabbia non funziona correttamente, tende a rilasciare nella vasca alcuni detriti che normalmente dovrebbero rimanere intrappolati nel filtro stesso. Questo accade a causa di un mancato risciacquo dopo il controlavaggio, per una scorretta o superficiale pulizia e manutenzione del sistema filtrante, o anche perché le tubature e i condotti non versano nelle condizioni ottimali.

Invece, se la presenza della sabbia sul fondo non dipende dal filtro e dal suo funzionamento, è anche possibile che tali detriti siano causati dagli agenti atmosferici e dalla posizione della vasca. Dunque, se la piscina si trova in giardino o in un contesto marittimo ed è esposta a vento o pioggia, è possibile che siano proprio questi ultimi i responsabili del fenomeno.

Ci possono essere, poi, altre possibili cause alla base del problema, come per esempio:

  • posizione sbagliata della valvola selettrice: tale valvola facilita quotidianamente il ricambio del flusso dell’acqua grazie a una manopola che aziona la rotazione degli sportellini interni. Se la valvola si trova in una posizione sbagliata, dunque, non svolge con efficacia il suo lavoro e condiziona la pulizia della vasca:
  • rottura della valvola selettrice: lo stesso avviene anche quando tale valvola si rompe. La sua rottura, infatti, comporta perdite di sabbia dal filtro direttamente nell’acqua della piscina;
  • filtro a sabbia troppo pieno: un filtro a sabbia troppo pieno non svolge bene il proprio lavoro. Infatti, per una corretta pulizia, la sabbia dovrebbe occupare circa i ¾ della capienza totale.

È evidente, dunque, che possono essere tanti i motivi per i quali si forma della sabbia in piscina. Individuare la causa principale è fondamentale e non va sottovalutato, perché solo in base a questa è possibile agire nel modo corretto e garantire una perfetta pulizia del fondo della piscina. È bene non farsi spaventare dalle operazioni da seguire, perché si tratta di procedure in realtà veloci e agevoli, che gradualmente entreranno a far parte della quotidianità quando si possiede una piscina.

Una buona soluzione che può limitare questo problema è la copertura per piscine di Abritaly, che con il suo design elegante e funzionale, si adatta perfettamente alle misure della tua piscina e la protegge da intemperie e sporcizia.

fonti: